La foresta della mente

La foresta della mente ha rami aggrovigliati,
ha direzioni e pensieri accavallati.
Passano attraverso luci soffuse, smorzate,
sono scuse balbettate.
Qualcosa resta,
altro, si dimentica in fretta.
Io, mi perdo spesso nella mia foresta
e quando cerco la via per ritornare
non ho mai ben chiaro cosa devo cercare,
solo qualcosa, li in fondo al cuore,
prova a me me chiamare e allora sono come il mare,
nell’ora dell’alta marea, attratto dalla luna,
con silenzio e devozione lascio fare.
Siamo tutti li in fila ,
io, alla ricerca della rima.
E’ una fortuna, sapere dove andare,
dove si vuole arrivare.

olio su tela 80×60

Lascia un commento