Piazzale Segrino Milano

Una dolce melodia lungo la via, una scia,

gioia e malinconia la mia assurda malattia

– io, non ce la faccio ad affrontarla a guardarla, questa notte, mentre la tv appesa in loop parla,non ho risposta a cio’ che l’anima domanda.Non ce la faccio piu’ ad ascoltarmi che quasi quasi smetto.

Non ce la faccio piu’ a giustificarmi

che quasi quasi smetto.Non ce la faccio piu’ ad incastrami che quasi quasi esco.

Partecipare, presenziare, guadagnare

a me non sembra neanche piu’ possibile camminare in questo buio tra questa gente

non mi trovo piu’ cado solo giu’

con il ricordo di questa estate che tra poco diventera’ niente indiferrente, io non ce la faccio perche’ questo mio amare e’ fragile

per camminare,per affrontare,per guadagnare,per danzare su questa melodia

gioia e malinconia,e’ la mia malattia

io, non ce la faccio ad affrontarla mentre la tv appesa in loop parla.

olio su tela 106×70

Lascia un commento