In punta di piedi

Intanto, il tempo passa

la giostra gira e continua a girare,

non c’è inizio

non c’è fine

non c’è percorso.

Gira attorno a se

anche se ora manchi te.

E’ un diverso passare

un diverso giro d’orologio

sono attento all’attimo, al particolare,

è un diverso guardare

le foglie cadere e lasciarsi andare

al destino del vento,

la gente passare,

le vetrine,

il vivere tutt’intorno

le luci di natale.

Il respiro traccia l’aria,

sono schivo, silenzioso,

di cattivo umore.

Il cappotto è ben testo

attento a non far scappare

il viaggiare del mio io.

Tu manchi, nelle piccole cose,

in una tazza di caffè al bar,

in un discorso tra amici senza senso,

in una canzone ascoltata per caso alla radio.

Tu manchi a quel pensiero

che pensa che ci sei,

a quel bacio che bacio e continuo a baciare

in punta di piedi,

come facevi tu.

Intanto, il tempo passa,

la giostra gira

e conto un mese

come ho contato una vita.

E’ un diverso passare,

un diverso giro d’orologio

ora che tu manchi.

olio su tela 60×80

Ieri ho visto i tuoi quadri, stimolanti, vivi, sentiti. Ho letto le tue poesie, alcune, poi con calma attraverserò “In punta di piedi” anche le altre. Lascio un commento qui sotto: atmosfera vissuta davanti a questa tela, inebriante e sensuale. In questa poesia, che l’ accompagna, vi ho letto l’abbandono, la perdita, la voglia, vissuta, di non far fuggire dal proprio essere il ricordo di lei, il mio ricordo di lui.
Qualcuno mi disse ” NON vivere di rimpianti, MA di ricordi” e sono ritornata egoisticamente a prendere, sempre, il mio ricordo.
PS grazie per la Mercedes
PPS grazie a tua sorella se ho visitato questo sito, ho saputo che hai pubblicato un libro di poesie e farai una mostra: Quando?
Come hai fatto per pubblicare il libro?
Io sto ultimando un libro, scrivendo praticamente in notturna o all’alba, ma si sa gli artisti sono “strani” . E poi c’è la pittura che ultimamente ho un pò abbandonato.
PPPS COMPLIMENTI!

Lascia un commento